Nue Simu Castagnisi !!!

L'emigrazione è stata e sarà sempre per tutti un aspetto molto triste dell'essere umano.

Da qui l'idea di creare una pagina per tutti coloro che hanno dovuto subire questo triste evento,

per tutti i sacrifici che hanno dovuto affrontare,

Spero che tutti abbiano trovato un  meritato, futuro migliore.-

Pagina 1 , 2 , 3 , 4 , 5 ,6,7

 

 

Piccola Storia di persone castagnesi in Stati Uniti    foto Jon Meehan)

 

   
    Castagnesi a Utica anno 1937

 
   
   
   
 
   
   

Il viaggio a Castagna rappresenta non solo l’anello di congiunzione tra il passato e il presente, ma diventa anche un atto propedeutico e necessario allo sviluppo della narrazione, in quanto l’autrice non può non tener conto della terra dalla quale tutta la storia ha avuto origine

dalla Tesi di Laurea di Pingitore Annalisa

 
 

Luigi Talarico figlio di emigrante Castagnese 

"portavoce del Presidente jonson 1969",

Famiglia di Frank Cardamone e Lucy Sacco Cardamone, Ben, Lucia, la mia madre Christine, Butch, Bob, Angelo, Francesco e Nicoletta (Utica, 1919). 

(foto Jon Meehan)

Gentile Gino Piccoli,

Le invio una notizia recentemente ricevuta da Italia.

Cordiali saluti,

Helen Barolini

 

 

 

--------- Forwarded message ----------

From: "colognesi\.rosa\@libero\.it" <colognesi.rosa@libero.it>

To: "helenbarolini" <helenbarolini@juno.com>

Date: Fri, 15 Aug 2008 23:28:17 +0200

Subject: Fwd:message for Helen Barolini - helenbarolini@juno.com

Message-ID: <K5NVN5$966385BC3135AF2CA0FB37A773B4BE7F@libero.it>

 

Gentilissima Helen,

Le invio il materiale informativo sul Premio di cui dispongo, in italiano

e in inglese. Anzi la pregherei di darne la

maggior diffusione possibile. Può trovare ulteriori informazioni sul sito

www.premioacerbi.com

Cari saluti.

Per sapere di più sulle premiazioni del materiale inviato clicca QUI

HELEN BAROLINI

A Castagna nacquero i suoi nonni: Angelo Cardamone e Nicoletta Sacco. Essi emigrarono negli Stati Uniti d’America alla fine del XIX secolo. Ma Helen per quello che ha scritto, per come l’ha scritto, è a tutti gli effetti una castagnese doc. Nel 1991 su “Selezione dei Reader Digest” apparve un suggestivo racconto intitolato: “Italiano lingua del cuore”. Era la struggente testimonianza di come lei, docente universitaria, aveva scoperto le proprie radici nel ricordo di una nonna che: “…era sempre vestita di nero e parlava solo il dialetto del suo paesello Castagna che aveva lasciato a 17 anni per andare in America… “ e che lei bambina andava a spesso a trovare con sua madre a Utica, nello stato di New York. Quando Helen comprese, volle imparare la lingua italiana, che per lei divenne lingua del cuore. Oggi Helen Barolini è una delle massime scrittrici italo–americane a fianco di scrittori come John Fante, Mario Puzo, Gay Talese, Joseph Giuliani, Antonio Porchia: scrittori e poeti di nostalgiche malinconie e di saghe familiari d’emigranti, di storie d’inesorabili addìi. Ella appartiene alla generazione, per così dire, di mezzo degli italo–americani, figli o già nipoti dei primi emigranti poveri, disperati e analfabeti che poveramente vissero ai margini del grande sogno americano, ignorando totalmente anche la lingua e dovettero sudare sangue per conquistare diritti e dignità. I suoi nonni lasciarono castagna quando da noi si moriva ancora di fame: o briganti o emigranti disse qualcuno! Partirono anche loro su quelle che oggi si chiamano carrette del mare e che portano altra gente di altri luoghi, segnata, però dalla stessa, identica, disperazione alla ricerca di sopravvivenza! Helen ha saputo raccontare l’epopea dei suoi avi e di tutta una generazione di “eroi”, attraverso il libro “Umbertina” pubblicato per la prima volta in America nel 1979. Il libro venne ripubblicato nel 1999 dalla “Feminist Press” e fu subito definito un classico non solo per la storia esemplare e per l’appassionata genealogia di donne, ma soprattutto perché l’epopea dell’emigrazione italiana in America fu per la prima volta raccontata tutta al femminile. Nel 2001 “Umbertina” fu tradotto in italiano e pubblicato dalla casa editrice Avagliano di Cava dei Tirreni.



helen barolini biografia
   
   

Nicoletta Sacco Cardamone

(foto Jon Meehan)

Il commercio all'ingrosso dei prodotti della famiglia Cardamone

di Utica--"A. Cardamone and Sons".    Hanno venduto i verdure, frutta,

e liquore.   Hanno iniziato il commercio come negozio di alimentari. 

Helen Barolini lo discute in suo romanzo Umbertina

(foto Jon Meehan)

Angelo Cardamone (1942-1917), figlio di Francesco Saverio Cardmone

e di Clementina Piccoli

(foto Jon Meehan)

 

La famiglia Angelo Cardamone: Francesco ("Frank"-- Giuseppe,

Cora, Angelo, Rosina, Nicoletta Sacco, Saverio (Utica, c. 1898)

(foto Jon Meehan)

La famiglia Benedetto Sacco:  Frances, Benedetto (1849-1926), Lucia (la mia nonna), uno nipote inognito (bambino del fratello della mia nonna-- Francesco Sacco), Cristina LePorte (1849-1922)--Utica, 1906).  Hanno avuti una figlia, Rosa di Carlopoli, moglie di Carlo Grande.  Benedetto era figlio di Moise Sacco e di Rosa LePorte.  Cristina era figlia di Filippo Antonio LePorte e di Serafina Mancuso, di Carlopoli. 

(foto Jon Meehan)

 

Quotidiano di informazione Italo-Americano che riporta

la morte di uno dei primi emigranti di castagna in Stati uniti

conosciuto in tutto il paese.

Ecco la notificazione dello morte di Antonio Sacco, il fratello

 dello mio bisnonno Benedetto Sacco, figli di Moise e di Rosa LePorte. 

 Una bambina di Antonio, Maria Sacco era moglie di Saverio Cardamone,

 uno fratello dello mio nonno Francesco Cardamone.  

(La mia nonna, Lucia Sacco era una cugina di Maria)

foto Jon Meehan)

Il figlio di Antonio Sacco e di Maria Grazia Sacco (figlia di un altre Antonio Sacco e di Carmela Graziano --una carlopolesa).
 
Utica era molti di giornali di lingua italiano:  La Luce, Il Penseiro Italiano, La Stella, Il Messaggiero dell'Ordine, ecc.  Erano spesso politici:  di fasciste, di Democratico, di Republicano, ecc. 

foto Jon Meehan)

Sto mettendosi anche in contatto con la gente in Utica circa

 La Società...  Nick Vatalaro, Betty Timpano Arcuri

 (la sua famiglia era carlopolesi--Scalzo--moglie del fu Carmen Arcuri). 

SocietaCastagnese11Jan1936

foto Jon Meehan)

Il figlio di Carmen Arcuri e Betty Timpano Arcuri, Michael Arcuri, è stato scelto al congresso degli Stati Uniti in 2006!  Il primo castagnese sul congress

Congressman Michael Arcuri

 

Dear Mr. Piccoli.
 
My name is Elizabeth Timpano Arcuri and I live in Utica, New York, USA.  I have received information on your web site from John Meehan of North Adams, Massachussetts, whose mother's family (the Cardamone's) came from Castagna.
 
My husband's family (the Arcuri's) also came from Castagna.  His father's name was Michael and he was born in America but raised in Castagna by his grandfather Bruno Arcuri.  My husand's grandfather's name was Ferdinand Arcuri and his grandmother's name was Rose Scalzo.  On his mother's side her father's name waws Bruno Piccoli and his grandmother's name was Domenica Nicotera.  Maybe you can find some common relatives with this information, since you mentioned your wife is an Arcuri.
 
My son is Michael Arcuri, and he is a member of the United States Congress,  and I believe he is the first Castagnese to serve as a Congressman. I know you have some information on him
 
My father, Dominic Timpano was born in Serra San Bruno, where we have many relatives.  His father's name was Luigi Timpano, and his mother'sr name was Elisabetta Scaramuzzino.  My mother was born in America.  Her father's name was Salvatore Scalzo and her mother's name was Francesca Maria DiPaolo.
 
My husband and I visited both places in 1983 and just loved it.  I went back in 2000, but got as far as Tropea and never made it to Serra San Bruno.
 
I hope you can have someone translate this, and I look forward to hearing from you in the future.
 
Regards,
 
Betty Arcuri

 

 

 

Fam. Sirianni Serafino  e Domenica Talarico (Australia)

Piccoli Giuseppe (Stati Uniti New Jersey)

Graziano Peter e......  (Australia)

De Fazio Antonietta con marito e figlia Nancy (Stati Uniti UTICA New York)

De Fazio Paolo Piccoli Maria (Stati Uniti "UTICA New York")

Maria Piccoli e Antonietta De Fazio (Stati Uniti UTICA New York )

Cartolina spedita ai genitori

Nancy (Utica New York  Stati Uniti)

 

 

 

Graziano filippo e Filippa (Australia)

 
Fam. Arcuri felice (New Jersey Stati Uniti)
Sirianni Serafino e Domenica Talarico (australia)
Piccoli Maria e Nancy (Stati uniti)

De fazio Luca e Raffaele (Belgio)

Piccoli Giuseppe Arcuri Giuseppina, Arcuri Bruno, Mimma,Arcuri Saverio,Felice e Walter (Stati Uniti New Jersey)

Fam.Arcuri Bruno e Mimma , Saverina,Francesca Giuseppe

(Stati Uniti New Jersey)

Paisani a Melbounre (Australia)

Giacinta Gentile

Sirianni serafino Peppina e ....

Frank De Fazio (Stati Uniti)

Mariangela Gentile (Australia)

 

 

Cristine Arcuri Cittadino ( Utica)

Foto fornita da Phil Arcuri

 
 
DUA FOTO  ANNTOINETTA ARCURI HA SPOSATO A GIACINTO TALERICO IN CASTAGNA PRIMA DI
1905.....LORO TUTTI VISSUTO IN UTICA, NY.
 
 

Foto fornita da Phil Arcuri

Rosa Maria de Fazio and Filippo Arcuri
Rosa Maria  Defazio-Arcuri e Filippo Arcuri entrambi nati a Castagna. Hanno vissuto e sono morti a Utica, NY
 
Rosa Maria è figlia di Angelo Antonio DeFazio e Carmella Sacchi in Castagna

Foto fornita da Phil Arcuri

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina 1 , 2 , 3 ,4 , 5 ,

 

Chiunque può farmi avere le foto o altro materiale che intende pubblicare (in questa sezione)  all'indirizzo ginuzzu@ginopiccoli.com

[Modificare le proprietà della barra dei collegamenti in modo da ricreare la barra o impostare una barra dei collegamenti diversa già disponibile nel sito Web corrente.]